• Aggiungi al carrello
  • Vedi carrello
  • Help
  • Stampa
  • Invia a un amico

Allergie

L’allergia non è altro che la reazione del sistema immunitario ad una sostanza estranea che viene interpretata come dannosa dal nostro organismo, ad esempio: il polline, il veleno d’api, o il pelo di animali domestici.  Il sistema immunitario  produce sostanza note come anticorpi. Alcuni di questi anticorpi proteggono da invasori indesiderati dannosi per l’organismo (allergeni).  In caso di allergia, il sistema immunitario produce anticorpi che identificano un particolare allergene come qualcosa di dannoso, anche se non lo è. Quando si entra in contatto con l'allergene, la reazione del sistema immunitario può comportare infiammazione della pelle, dei seni paranasali, delle vie respiratorie o dell’apparato digerente.

La gravità delle allergie varia da persona a persona e può manifestarsi con lievi irritazioni (nei casi meno gravi) fino allo shock anafilattico (nei casi più gravi), una emergenza potenzialmente pericolosa per la vita. Mentre la maggior parte delle allergie non può essere curata, una serie di trattamenti possono aiutare a prevenire ed alleviare i sintomi dell’allergia.

grafico interattivo

SINTOMI

I sintomi dell’allergia dipendono dal particolare tipo di allergia da cui si è affetti e possono coinvolgere le vie respiratorie (alte e basse), la pelle e l'apparato digerente.

Febbre da fieno, chiamata anche rinite allergica, può manifestarsi con questi sintomi:

  • Congestione
  • Prurito, naso che cola
  • Prurito, lacrimazione o gonfiore agli occhi (congiuntivite)

Dermatite atopica, una malattia della pelle allergica chiamata anche eczema, può causare:

  • Prurito della pelle
  • Arrossamento della pelle
  • Sfaldamento o desquamazione della pelle

L'allergia alimentare può causare:

  • Formicolio o bruciore alla bocca,
  • Gonfiore delle labbra, della lingua, del viso o della gola
  • Orticaria, prurito, eczema
  • Anafilassi

L'allergia da puntura di insetto può provocare:

  • Una grande area di gonfiore (edema) nel sito di puntura
  • Prurito o orticaria su tutto il corpo
  • Tosse, oppressione toracica, respiro affannoso o fiato corto
  • Anafilassi

Una allergia farmaco può causare:

- Eruzione cutanea

  • Orticaria
  • Prurito
  • Rash
  • Febbre
  • Gonfiore del viso
  • Affanno
  • Anafilassi

 

Anafilassi

Alcuni tipi di allergie, comprese le allergie agli alimenti e a punture di insetti, hanno il potenziale di scatenare una grave reazione conosciuta come anafilassi. Una emergenza medica pericolosa per la vita, questa reazione può causare uno shock. Segni e sintomi di shock anafilattico comprendono:

  • Perdita di coscienza
  • Grave insufficienza respiratoria
  • Polso rapido e debole
  • Eruzione cutanea
  • Nausea e vomito
  • Edema delle vie aeree, con rischio di soffocamento

CAUSE

L'allergia inizia quando il sistema immunitario commette l’errore di confondere una sostanza normalmente innocua per un pericoloso invasore. Il sistema immunitario, a quel punto, produce anticorpi che sono sempre all'erta per quel particolare allergene. Quando si è esposti all'allergene di nuovo in futuro, questi anticorpi possono indurre il rilascio di un certo numero di sostanze chimiche del sistema immunitario, come l'istamina, che provocano i sintomi dell’allergia.

Trigger di allergia più comuni includono:

  • Allergeni presenti nell'aria, come i pollini, peli di animali, acari della polvere e muffe
  • Alcuni alimenti, in particolare le arachidi, noci, grano, soia, pesce, crostacei, uova e latte
  • Punture di insetti, come punture di api o punture di vespa
  • I farmaci, in particolare antibiotici derivati della penicillina
  • Lattice o altre sostanze che sviluppano sensibilità al tatto

FATTORI DI RISCHIO

Condizioni a rischio aumentato di sviluppare allergia:

  • Avere una storia familiare di asma o di allergie. Se si ha membri della famiglia con asma o altri tipi di allergie si è a maggior rischio di svilupparne una o più.
  • Bambini. Anche se si può diventare allergici a qualsiasi età, i bambini hanno maggiori probabilità di sviluppare un'allergia rispetto agli adulti. I bambini a volte guariscono da condizioni allergiche con il crescere dell’età. Tuttavia non è raro che condizioni allergiche regrediscano e poi si ripresentino da adulti.
  • Asmatici o allergici. Avere l'asma aumenta il rischio di sviluppare un'allergia. Inoltre avere un tipo di condizione allergica ti rende più esposto al rischio di svilupparne altre.

COMPLICAZIONI

Avere un'allergia può aumentare il rischio di altri problemi di salute, tra cui:

  • Anafilassi. Se si dispone di gravi allergie, si è a rischio di questa grave reazione allergica indotta. L'anafilassi è più comunemente associata ad allergie alimentari, ad allergie alla penicillina e al veleno di insetti.
  • Altra allergia. Avere un tipo di allergia aumenta anche il rischio di diventare allergico a qualcosa d'altro.
  • Asma. Se si è affetti da una allergia, è molto più probabile sviluppare asma, una reazione del sistema immunitario che colpisce le basse vie respiratorie. In molti casi l'asma è innescata da esposizione ad un allergene dell'ambiente.
  • Dermatite atopica (eczema), sinusite ed infezioni delle orecchie o ai polmoni. Il rischio di contrarre queste patologie è più alto se si è affetti da febbre da fieno, allergia ad animale domestico o una allergia alla muffa.
  • Infezioni fungine dei seni nasali o dei polmoni. Se si è allergici alla muffa si può più facilmente sviluppare queste condizioni, conosciute come sinusite fungina allergica e aspergillosi broncopolmonare allergica.

TEST E DIAGNOSI

Per valutare se si soffre di allergia, il medico può:

  • Fare domande dettagliate su segni e sintomi, verificare la storia personale e familiare del paziente
  • Eseguire un esame clinico
  • Indicare di tenere un diario dettagliato di sintomi e dei possibili fattori scatenanti
  • Chiedere di tenere un diario dettagliato dei cibi, in caso di allergie alimentari
  • Indicare di eliminare un cibo specifico sospetto dalla vostra dieta (dieta di eliminazione), e poi far mangiare il cibo in questione di nuovo per vedere se provoca una reazione
  • Test cutaneo. In questo test, si effettuano punture della cute esponendola a contatto con piccole quantità di proteine ​​che si trovano nel potenziale allergene. Se il paziente è allergico, è probabile che sviluppi leggero rigonfiamento (alveare) dell'area di iniezione sulla cute.
  • Esami del sangue. Un esame del sangue, che è talvolta chiamato il test radio-allergosorbment (RAST), in grado di misurare la reazione del sistema immunitario ad uno specifico allergene misurando la quantità di anticorpi che causano allergia nel sangue, conosciuta come immunoglobuline E (IgE). Un campione di sangue viene inviato ad un laboratorio medico, dove può essere testato per la prova di sensibilità a possibili allergeni.

TRATTAMENTI E FARMACI

I trattamenti dell’allergia includono:

  • Evitare gli allergeni. Il vostro medico vi aiuterà a prendere provvedimenti per identificare ed evitare i trigger di allergia. Questo è generalmente il passo più importante per prevenire reazioni allergiche e ridurre i sintomi.
  • Farmaci per ridurre i sintomi. Specifici farmaci possono aiutare a ridurre l’entità della reazione del sistema immunitario e ad alleviare i sintomi dell’allergia. I farmaci utilizzati dipendono dal tipo di allergia che avete. Possono includere farmaci da banco o farmaci da prescrizione in forma di farmaci per via orale, spray nasali o colliri. Alcuni farmaci per le allergie più comuni includono: corticosteroidi, antistaminici, decongestionanti, cromoglicato di sodio e leucotrieni.
  • Immunoterapia. Per gravi allergie o allergie non completamente responsive ad altro trattamento, il medico può raccomandare l’immunoterapia. Questo trattamento prevede una serie di iniezioni di estratti di allergeni purificati, di solito somministrata per un periodo di alcuni anni.
  • Epinefrina. Se si dispone di una grave allergia, il medico può darvi una dose di adrenalina di emergenza da portare con voi in ogni momento. Per gravi reazioni allergiche, una dose di adrenalina può ridurre i sintomi e costituire un trattamento di emergenza.

data di ultimo aggiornamento: